Creme anti-età per la pelle stanca

crema anti etaEbbene sì, ogni tanto accade: lo specchio rivela le prime rughe, i tessuti non appaiono più lisci come una volta. E allora che cosa fare per ritardare il più possibile l’inesorabile processo di invecchiamento? L’industria cosmetica ha lavorato intensamente allo sviluppo di una formula importante per creme anti-invecchiamento. Le nuove creme ad effetto levigante e rigenerante.

L’inquinamento, lo stress, l’affaticamento sono le sollecitazioni a cui è sottoposta quotidianamente che si rendono immediatamente visibili. I tratti del viso appaiono stanchi. Lo stress consuma la nostra energia, il metabolismo non è più bilanciato e la pelle appare opaca, perdendo la sua levigatezza e la sua naturale freschezza.

Proprio all’inizio degli anni ’90 è stato scoperto il cosiddetto effetto AHA (sigla con cui si denotano alfa idrossiacidi). Si tratta in sostanza di acidi della frutta grazie ai quali lo strato superficiale della pelle viene pulito da un leggero effetto peeling avviando così il rinnovamento cellulare.

Ma i ricercatori cosmetici si sono spinti più in là e hanno scoperto una nuova combinazione di principi attivi. Ecco allora le nuove armi miracolose per la pelle: acidi della frutta, sostanze minerali e vitamine.
La scoperta più recente in assoluto è la vitamina C la vitamina potenziante per eccellenza.
Essa non solo coadiuva nel combattere le infreddature e rinforza il sistema immunitario, ma rivoluziona anche la cura della pelle grazie alle sue proprietà idratanti e leviganti. Inoltre combatte i cosiddetti radicali liberi e sbiadisce le macchie scure dovute ad eccessiva pigmentazione. Tuttavia questa eccezionale vitamina è molto sensibile. Al minimo contatto con l’ossigeno, perde il suo effetto. Ma grazie a tecniche estremamente sofisticate, messe a punto dagli scienziati nei laboratori ad alta tecnologia, questa delicata vitamina è stata resa stabile e può quindi essere pressata in microcapsule e poi lavorata con la crema.
In questo modo a contatto con la pelle è in grado di sviluppare tutta la sua efficacia.

Un’altra sensazionale scoperta per l’industria cosmetica è l’utilizzo di minerali e oligoelementi quali il magnesio, il selenio, il silicio o lo zinco. Anche a bassi dosaggi, il loro effetto è sorprendente: i minerali levigano, rinforzano e rilassano la pelle e contribuiscono a donarle un aspetto sano e splendente. Sia che si tratti di una sovra-produzione di sebo, di colorito pallido o di zone del viso rilassate e per tutti i piccoli problemi di bellezza, l’aiuto arriva dallan natura. I minerali sono poi la soluzione ideale come coadiuvante nelle nuove creme anti-età, poiché anche la pelle più matura può essere sensibile o produrre sebo in eccesso.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply