Gli sport salva-schiena

Il mal di schiena è uno dei « malanni » più in voga dei nostri tempi. Le cause?
La lombalgia può essere causata da problemi muscolari (strappi, stiramenti o contratture), problemi articolari (artrite e artrosi) oppure da ernie ai dischi vertebrali. Ma non solo! Basta passare troppe ore al giorno seduti in una postura scorretta per avere i primi problemi.

Qualunque ne siano le cause, una corretta attività fisica contrasta l’evolversi del disturbo e permette un pia veloce recupero della funzionalità della schiena.

QUALI SPORT ?
Alcune discipline si dimostrano particolarmente indicate per chi soffre di mal di schiena: nuoto, ginnastica, ma anche ciclismo e arti marziali « dolci ». In poche parole, tutte quelle discipline che comportano l’irrobustimento delle fasce muscolari del dorso e che migliorano la mobilita e l’elasticità della nostra amata schiena. Vediamole!

Nuoto
Particolarmente adatto perché© irrobustisce i muscoli del busto: dorsali, pettorali e addominali in modo efficace e mirato, senza sovraccaricare la colonna vertebrale (in acqua si lavora in assenza di gravita ; a possibile quindi eseguire sforzi muscolari più intensi rispetto a quelli proposti nell’allenamento a « secco », senza effetti dannosi sulle articolazioni). Gli stili consigliati: rana e dorso.

Ginnastica
Antalgica, dolce, correttiva, vanno tutte ugualmente bene perché favoriscono il recupero delle funzionalità meccaniche delle colonna, regalando scioltezza ed elasticità ai muscoli e alle articolazioni coinvolte nell’azione di sostegno della schiena.

Qualche consiglio? La ginnastica antalgica e il metodo Pilates, un sistema di esercizi mirati al rafforzamento della muscolatura senza l’incremento della massa muscolare: il sistema, molto conosciuto negli Stati Uniti, si basa su una una serie di movimenti controllati che sollecitano la forza fisica e mentale.

Ciclismo
Ottimo per sviluppare i muscoli di gambe, glutei e muscoli dorsali senza caricare la colonna. Evita però il trekking su due ruote e la mountain-bike, che provocano eccessive sollecitazioni alla zona lombosacrale (la stagione, del resto, non è proprio quella ideale per il trekking in montagna!).

Arti Marziali e Yoga
Le tecniche orientali « dolci » (quelle senza contatto), e in particolare il tai-chi e il qi gong, incrementano la ricerca di posture corrette del corpo e il senso dell’equilibrio da eseguire e mantenere durante tutta la performance. Lo yoga favorisce il rilassamento muscolare e quindi aiuta a scaricare le tensioni muscolari accumulate lungo la colonna.

Un ultimo consiglio: prima di impegnarti in qualunque attività fisica, se non sei un esperto, chiedi sempre l’aiuto di un istruttore: ti risparmierà possibili problemie …anche qualche dolore!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply